Look at me! Il nuovo video di XXXTentacion! (Spiegazione significato)

“Look at me!”, è fuori il nuovo video ufficiale del rapper del momento: XXXTentacion. Il video del suo brano più celebre accompagnato da un ulteriore brano intitolato “Riot”.

Il brano è contenuto nel penultimo lavoro del rapper, il mixtape intitolato “Revenge”, anche se fu rilasciato il 30 Dicembre 2015 su Soundcloud. Il beat del brano è un sample della canzone dubstep di Mala, dal titolo “Changes”.


Cerchiamo di spiegare un po’ il video di “Look at me!/Riot”.
In realtà, il video contiene meno di un minuto del brano “Look at me!”, poi parte il brano “Riot” con il corpo di XXXTentacion appeso con un cappio al collo. Da qui si affronta la tematica sociale del razzismo con scene raccapriccianti (alcune anche di reali pestaggi).
Una scena particolarmente delicata è quella in cui XXXTentacion ha difronte due bambini (uno con la pelle di colore nera e un altro bianco) ed un cappio, tra i due bambini XXXTentacion decide di giustiziare quello bianco mettendoglielo al collo, con l’altro bimbo che guarda tutta la scena.
Il video si conclude con un discorso del rapper che tratta l’uguaglianza razziale in America e nel mondo in generale.
Insomma immagini molto cruente e ci meravigliamo che YouTube ancora non le abbia censurate. Sicuramente la tematica del razzismo è molto condivisibile seppure le scene siano molto dure, la scelta di inserirle all’interno di quello che doveva essere il video della hit assoluta di XXXTentacion “Look at me!” sarà stata studiata appositamente per inviare il messaggio ad un pubblico più ampio. La spiegazione che ci sentiamo di dare al video è questa, voi cosa ne pensate?

Look at me! Il nuovo video di XXXTentacion! (Spiegazione significato) ultima modifica: 2017-09-12T23:05:17+00:00 mondodelrap

Commenta con Facebook

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi